Cestino per lievitazione - Crea il Tuo Pane

il pane
CREA IL TUO PANE
Vai ai contenuti
La Tecnica
IL CESTINO DI LIEVITAZIONE
Per affrontare lo scarso sviluppo in altezza del pane, ci viene in contro l'uso corretto del cestino di lievitazione.




















.

Quando ho iniziato a panificare uno dei problemi che ho dovuto affrontare è stato lo scarso sviluppo in altezza del pane Anche se inizialmente il pane si alzava molto bene, tendeva a schiacciarsi durante l’ultima fase di lievitazione. Ho imparato rapidamente che avevo bisogno di un cestino di lievitazione . I cestini aiutano l'impasto a mantenere la forma e la struttura durante la lievitazione inoltre donano al pane un bell'aspetto.
In commercio ci sono cestini con varie forme e misure alcuni modelli sono dotati di una fodera in tessuto, Il materiale più utilizzato è il rattan e il vimini che grazie alla porosità che li contraddistingue permettono all'impasto di respirare.
In alternativa, è possibile utilizzare uno scolapasta rivestito con un canovaccio o un panno morbido (preferibilmente di lino).

L'UTILIZZO DI UN CESTINO DI LIEVITAZIONE È SEMPLICE.
  1. Metti la tua pagnotta nel cesto capovolto (lato della chiusura dell’impasto verso l'alto).
  2. Coprire il cestello con una busta di polietilene per mantenere l'umidità che servirà a prevenire la disidratazione della superficie e per evitare la formazione di una pellicola superficiale.
  3. Lascia che il pane lieviti
  4. Capovolgere il cestino in modo da depositare delicatamente il pane sulla teglia foderata con carta da forno, prima di trasferirlo nel forno caldo.

Un problema che ho affrontato quando ho usato il mio cestino rotondo di vimini per la prima volta è stato che il mio impasto si è bloccato nel cesto. Nel primo utilizzo è consigliabile vaporizzare leggermente il cestino con acqua e spolverare con farina più volte in modo da creare più strati. Per gli usi successivi, infarinare leggermente il cesto e cospargere l'impasto con abbondante farina.
Per qualsiasi domanda potete scrivermi su Crea il tuo Pane.

.
Torna ai contenuti